martedì 12 luglio 2016

Amazon Prime Day

Forse non tutti ricorderanno il Prime Day dello scorso anno e magari tanti non sapranno nemmeno di che cosa io stia parlando, ma sono qui appunto per sistemare questa incresciosa situazione.

Per prima cosa bisogna che vi rammenti che cosa è l'iscrizione Prime di Amazon. Si tratta di un'opzione che permette agli iscritti di ricevere a casa una buona parte dei prodotti in vendita su Amazon senza pagare costi di spedizione e con tempi di consegna minimi (in un giorno in molti casi). Il suo costo, venti euro annui, si assorbe facilmente con un pochi ordini e la possibilità di avere le spedizioni gratuite rende molto più semplice approfittare di offerte e occasioni quando si verificano su Amazon.

Oltre alla spedizione gratuita Prime include il servizio Prime Foto, per la memorizzazione delle vostre foto in cloud, e l'accesso anticipato alle offerte. Per chi fosse di Milano infine, c'è l'accesso a Prime Now, il servizio di consegna in un'ora (per costi e regole di funzionamento consultate il sito).

Una delle possibilità in più è appunto la giornata Prime Day, che consente, solo agli utenti abbonati Prime, di approfittare di una serie di offerte uniche, tutte concentrate in quel giorno. Una giornata che tutti noi abbonati Prime aspettiamo con impazienza, pronti a scatenarci nello shopping.

Be' credo si sia capito che io con questo servizio mi trovo bene. Non vi dovete sorprendere, se solo calcolassi le spese di spedizione risparmiate per gli acquisti di libri, avrei pagato la quota diverse volte. Ma naturalmente non ho comprato solo libri e dunque il risparmio è stato per me davvero notevole.

Per esempio se oggi andate a comprare il vostro agognato Parperwhite invece di spendere i consueti 129 euro lo pagherete solo 89, e con i 40 risparmiati potete... comprare tutto il catalogo Sad Dog!!!

Che altro dire? Buon Prime Day.